Permalina

IMG_0839-1.JPG

La permalina è un piccolo crostaceo non commestibile dalle caratteristiche zampe a paletta.

Normalmente vive nel mare, ma è capace di vivere anche sulla terra. In acqua si sposta all’indietro grazie alle apposite zampette che funzionano come remi; quando è sulla terra, invece, si sposta rotolando, sfruttando la sua forma circolare.

Animale socievole e intelligente, ama la buona compagnia, che riesce a individuare grazie alle lunghe antenne sul capo; porta allegria ovunque vada grazie alle belle macchie sul dorso e allo spirito gaio. Ha il debole per i complimenti, che non rifiuta mai e ricambia regolarmente, ma non sopporta le critiche. Quando ne riceve, le si ingarbugliano le antenne e i baffi buccali, e inizia a girare vorticosamente su se stessa; poi improvvisamente rotola su chi le ha fatto l’osservazione poco lusinghiera, calpestandolo ripetutamente e infilzandolo alla fine con la coda appuntita.

È interessante notare, per inciso, che la permalina è del tutto inconsapevole della sua reazione, e dopo avere schiacciato e infilzato il malcapitato, si meraviglia di trovarlo ammaccato e indispettito, e si allontana dubbiosa e rattristata, facendosi mille domande.

La permalina non solo non tollera le critiche, ma scambia per tali anche osservazioni innocue o addirittura non rivolte a lei, innescando il meccanismo di difesa che si è più sopra descritto. Ed è tanto più fastidiosa in quanto a giudicare dal suo aspetto nessuno la penserebbe così aggressiva: la forma arrotondata indurrebbe a crederla un animale malleabile, e la coda appuntita, che normalmente resta arrotolata in posizione di riposo, si mimetizza con le macchie circolari del suo dorso.

Le permaline tuttavia non sono cattive, ed anzi si prodigano per gli altri ripulendo il fondo del mare e il sottobosco dalla sporcizia che vi si accumula, spazzandola via con i baffi.

I suoi accoppiamenti si svolgono in silenzio per evitare di suscitare la stizza del partner inavvertitamente. Tuttavia, appena finisce, la coppia riprende a comunicare, e allora l’attacco con puntura finale è inevitabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...